Rugby in Italia

Molti pensano che il rugby sia uno sport legato principalmente alla tradizione anglosassone, un gioco famoso solo nei paesi del Commonwealth, un po’ come il cricket. In realtà, il rugby è famosissimo anche in Italia e i fans sparsi per tutta la penisola sono davvero numerosissimi. Si tratta di uno sport che ha una lunga tradizione e che è praticato da anni in Italia, la Federazione Italiana Rugby -federugby.it, infatti, fu fondata nel 1929. Oggigiorno, esistono moltissime squadre e c’è addirittura un campionato di rugby femminile italiano.

Per capire quanto gli italiani amano il rugby, basta sintonizzarsi su qualsiasi canale dedicato allo sport durante il Sei Nazioni, il torneo nel quale si affrontano le migliori squadre europee (Francia, Galles, Irlanda, Scozia, Inghilterra e Italia) o il Campionato del Mondo. L’attenzione dedicata alla nazionale, sia in televisione sia sui quotidiani sportivi come La Gazzetta dello Sport, è moltissima… e pare crescere sempre di più! C’è qualcosa di nobile e di veramente affascinante in questo sport che attrae sempre più italiani: forse è il fatto che i giocatori lottano a mani nude, senza protezioni se non il loro coraggio? O forse si tratta dell’importanza del gioco di squadra in questo sport? Proprio come per il calcio, poi, in Italia si può anche scommettere sul risultato delle partite di rugby, sicuramente un altro segno di quanto questo sport sia conosciuto e apprezzato nella penisola più appassionante del Mediterraneo. Se siete interessati, scommettete in rete presso qualunque sito di scommesse online che trovate in casinolegali.it o in altri siti. sono davvero molti.

Se non l’avete ancora fatto, informatevi sul rugby in Italia e non perdetevi il Sei Nazioni, per nulla al mondo. Vi renderete presto conto della bellezza di questo sport e vi chiederete come avete fatto a vivere tutti questi anni senza le emozioni che solo il rugby sa dare.